canyon exploring with Michele Angileri

Canale Tracalone

La valle del fiume Lao è uno dei luoghi più incantevoli della Calabria. La Natura offre al visitatore mille motivi di interesse e moltissime possibilità sportive, il torrentista vi trova percorsi assai differenti tra loro, a cominciare dalla Grande Gola del Lao, che inizia 2 Km a valle del paese di Laino.

Una forra brevissima ma stretta e suggestiva, impreziosita da un arco di roccia e da alcune cascate. Il Canale Tracalone supera così una parete di roccia che gli sbarra il cammino.
Per effettuare questa discesa occorrono meno di 3 ore comprensive di avvicinamento, vestizione, ritorno e cambio. Vale la pena farla, se si è in zona e si ha poco tempo a disposizione.

Nome Canale Tracalone
Regione Calabria, valle del Lao
Centro urbano più vicino Papasidero
Dislivello 60 m
Sviluppo 250 m
Verticale massima 32 m
Roccia calcare
Difficoltà3 (estate)
Navetta No.
Esplorazione Michele Angileri, 24 luglio 2002

 

Descrizione dettagliata: immettere il codice di accesso  
Cliccate qui per acquistare un codice di accesso
Cosa trovate nella descrizione dettagliata della gola

Ricordi

La mia solita attività torrentistica estiva in Calabria inizia con questa facile esplorazione, giusto per riprendere confidenza con la solitudine ed i luoghi ... La gola è esattamente come me l'aspettavo (l'avevo vista dal basso l'anno prima): un bel saltone finale preceduto da un brevissimo tratto incassato. Niente di difficile? 'nsomma ... per il secondo salto debbo realizzare un ancoraggio esposto da raggiungere con la corda, perché quello è l'unico punto di roccia decente: 2 spit. Sotto c'è la brevissima forra che porta alla partenza del saltone. Le corde bastano e così non debbo realizzare una sosta in parete. La linea di discesa è fuori dal getto dell'acqua. Il punto ideale per la chiodatura ha roccia buona e posso chiodare comodamente in piedi ...
Tutto perfetto, ma avrebbe potuto essere diverso. La partenza del saltone avrebbe potuto essere sotto gli spruzzi della cascata precedente, magari avrebbe potuto trattarsi di una vasca sospesa ... Insomma, anche le cose che dovrebbero essere facili potrebbero non esserlo, e così in una esplorazione c'è sempre quel poco di tensione che viene dal doversi muovere in un luogo aspro in cui nessuno è mai stato prima.

Copyright © 2002- Michele Angileri. All rights reserved.