canyon exploring with Michele Angileri

Fosso di Ortanza

Dal monte Gorzano il Fosso di Ortanza scende verso il Tronto con una magnifica successione di cascate nello splendido ambiente aperto e solare della Laga. Nella stagione calda le sue cascate sono ammirate dagli escursionisti e discese dai torrentisti, mentre in inverno vengono risalite dagli appassionati di ice-climbing (i primi a scoprire le potenzialità sportive di Ortanza).

La discesa del Fosso racchiude in sé tutti gli elementi caratteristici dei torrenti della Laga.

Nome Fosso di Ortanza
Regione Lazio
Centro urbano più vicino Amatrice
Dislivello 530 m
Sviluppo 1800 m
Verticale massima 85 m
Roccia Arenaria, marna
Difficoltà7
Navetta
Esplorazione Prima discesa torrentistica: Giuseppe Antonini, Paola Santinelli; 25 ottobre 1998

 

Descrizione dettagliata: immettere il codice di accesso  
Cliccate qui per acquistare un codice di accesso
Cosa trovate nella descrizione dettagliata della gola

Ricordi

Notai per la prima volta il Fosso di Ortanza nel 1994, mentre, di ritorno da un'escursione sul Gran Sasso, percorrevo la strada che da Campotosto conduce ad Amatrice. Quella era senza dubbio una gola.
Quello stesso anno feci un paio di ricognizioni a piedi, splendide camminate nel magnifico ambiente della Laga, proprio per vedere come iniziava e come finiva il Fosso. Ciononostante non organizzai mai l'esplorazione, per varie ragioni, perché ero preso da altri luoghi, da altre gole, perché non trovavo compagni di avventura affidabili e non me la sentivo di andarci da solo, ...

Quando finalmente iniziai ad esplorare i torrenti della Laga il Fosso di Ortanza era già diventato una classica del torrentismo nell'Appennino Centrale, ed era considerato un itinerario dalle caratteristiche particolari. Procedendo con le esplorazioni, però, fu presto evidente che tali "particolarità" erano in realtà comuni un po' a tutti gli itnierari della Laga. Ciò ovviamente non toglie nulla ad Ortanza, che rimane un modo perfetto per gustare il magico ambiente di queste montagne straordinarie. E il fatto che Ortanza non sia l'unico luogo sulla Laga con quei paesaggi e quelle sensazioni va a vantaggio di coloro che, come me, quei paesaggi e quelle sensazioni li adorano.

Copyright © 2002- Michele Angileri. All rights reserved.