canyon exploring with Michele Angileri

Riu Gilisedda

Nelle ampie solitudini della Barbagia Seulo si trova la valle del Riu Gilisedda, nascosta e isolata al punto che mai potrebbe accadere di trovarcisi per caso. Qui perfino i pastori si contano sulle dita delle mani, o quasi: solo 14 pastori in tutto il territorio di Esterzili. La zona è spopolata dall'emigrazione, sconosciuta al turismo e perfino all'escursionismo.

Come non essere attratti da un luogo del genere? soprattutto se c'è la prospettiva di un bagno nelle vasche del Riu Gilisedda ...

Nome Riu Gilisedda
Regione Sardegna, Barbagia Seulo
Centro urbano più vicino Esterzili
Dislivello 130 m
Sviluppo 3 km
Verticale massima 6 m
Roccia Metarenarie, metapeliti
Difficoltà3 (estate), 4 (primavera)
Navetta Possibile (e consigliabile) con due SUV. È anche possibile effettuare l'escursione con una sola auto.
Esplorazione Il torrente è noto ai pastori. Prima discesa torrentistica: Michele Angileri e Andrea Pucci; 14 luglio 2007

 

Descrizione dettagliata: immettere il codice di accesso  
Cliccate qui per acquistare un codice di accesso
Cosa trovate nella descrizione dettagliata della gola

Ricordi

E così eccoci in questa solitudine. L'estate è sicuramente il momento peggiore per trovarsi qui, ma siamo fortunati: fino ad ora luglio è stato insolitamente fresco, e oggi l'aria incredibilmente tersa ci schiude l'amplissimo panorama tutto intorno.
Il torrente è laggiù ... Raggiungerlo non sembra facile, tornare su ancora meno. Ma, come dicevo, siamo fortunati. E anche se nel Gilisedda non ci sono quelle immense pareti e quelle forre oscure che speravamo di trovare, anche se gli attrezzi che ci appesantiscono lo zaino non ci serviranno quasi a niente, anche se la discesa si risolverà in una passeggiata acquatica e il problema della risalità verrà risolto grazie alla disponibilità di un pastore, io ritengo che, si, ne è valsa la pena. Non fosse che per questo paesaggio, per questa solitudine.

Copyright © 2002- Michele Angileri. All rights reserved.