canyon exploring with Michele Angileri

Fosso Vorvoni

La piccola bastionata calcareo-marnosa dei monti Prenestini si erge panoramica ad est di Roma, a dominare il sottostante agro romano. Vicinissimi alla metropoli, i Prenestini sono uno scrigno di bellezze naturali avvolto da una lussureggiante macchia mediterranea alle basse quote e da boschi di castagni, carpini e faggi in alto. Il progressivo abbandono delle attività agricolo-pastorali e boschive avvenuto a partire dagli anni '50, li ha resi più selvaggi, tanto che alcuni sentieri di bassa quota sono stati cancellati da una macchia impenetrabile. Le zone di più difficile accesso sono oggi popolate dai cinghiali.
I centri abitati sono molto belli, panoramici, ricchi di testimonianze storiche.

Dai Monti Prenestini scendono alcune valli incassate interessanti sotto il profilo torrentistico.

Il versante sud-orientale dei Monti Prenestini è delimitato dalla lunga e profonda valle del Rio di Capranica. A causa dell'abbandono delle attività agro-pastorali la valle è oggi più selvaggia che non nel recente passato. Dell'antica rete di sentieri resta davvero poco di praticabile.
La parte alta della valle del Rio è nota col nome di Fosso Vorvoni. La zona delle sorgenti (oggi captate) e dell'antico mulino (Mola Bossi) è oggi un'area protetta, meta di un turismo didattico-naturalistico.

A valle della riserva naturale il Fosso Vorvoni scende ripido verso la valle principale, che raggiunge con una sequenza di cascate lussureggianti e piscine di acqua limpida. In presenza di scorrimento idrico (non so se sia perenne, in verità ne dubito) la discesa delle cascate del Fosso Vorvoni è una piacevole avventura in un magnifico ambiente naturale a due passi da Roma.

Nome Fosso Vorvoni
Regione Lazio, Monti Prenestini
Centro urbano più vicino Capranica Prenestina
Dislivello 130 m
Sviluppo 250 m
Verticale massima 35 m
Roccia Calcare
Difficoltà4
Navetta No
Esplorazione Michele Angileri, Andrea Pucci: 3 maggio 2009.

 

Descrizione dettagliata: immettere il codice di accesso  
Cliccate qui per acquistare un codice di accesso
Cosa trovate nella descrizione dettagliata della gola

Ricordi

Ormai sapevo tutto dei Fossi dei Monti Prenestini. Mancava però la valle del Rio: lontana dalle strade, nascosta dalla vegetazione e dai meandreggiamenti, essa poteva custodire qualche tratto inforrato. Forse no ... forse è troppo lunga e troppo poco ripida ... Forse si: la prima parte è abbastanza ripida, e il resto ... chissà.

Ma finchè non ci vai non sai cosa c'è dentro. E così ...

Copyright © 2002- Michele Angileri. All rights reserved.