canyon exploring with Michele Angileri

Valle Scura

La gola di Valle Scura Ŕ ormai fossile. L'acqua non ci scorre pi¨ (se non in caso di alluvioni eccezionali) e il greto Ŕ ricoperto di sassi squadrati venuti gi¨ dalle pareti non proprio compatte, foglie e rami. Rimangono per˛ le forme create dall'erosione dell'acqua quando il torrente di Valle Scura era attivo, i bei corridoi di pietra e diversi salti di roccia, arrampicabili e non, il tutto immerso in un bell'ambiente solitario e boscoso. Gli ingredienti giusti per una piacevole e rilassante escursione torrentistica.

Nome Valle Scura
Regione Umbria, Monti Sabini
Centro urbano pi¨ vicino Finocchieto
Dislivello 180 m
Sviluppo 850 m
Verticale massima 10 m
Roccia Calcare, scaglia rosa
DifficoltÓ2
Navetta No
Esplorazione ???
Ri-esplorata da Michele Angileri e Giorgio Ecker: 28 ottobre 2017

 

Descrizione dettagliata: immettere il codice di accesso  
Cliccate qui per acquistare un codice di accesso
Cosa trovate nella descrizione dettagliata della gola

Ricordi

Il chiodo da roccia sulla prima cascata attestava che qualcuno con competenze alpinistiche era giÓ passato da lý. Attaccata al chiodo c'era per˛ una corda statica, annerita dalla muffa, su cui era stata fatta una successione di nodi per aiutare qualcuno a risalire a mano, senza attrezzi. Pi¨ avanti c'erano altre vecchie corde fisse, sempre con nodi per risalire senza attrezzi ...
La gola, sebbene totalmente sconosciuta in ambito torrentistico, era stata dunque esplorata e percorsa pi¨ volte, verosimilmente da escursionisti con competenze alpinistiche.

Copyright © 2002- Michele Angileri. All rights reserved.