canyon exploring with Michele Angileri

Fosso dello Scoglio Rosso (ramo destro)

Le montagne adiacenti al paese di Poggiodomo presentano fasce di pareti di scaglia rosa circondate da boschi verdeggianti. Tra queste pareti spicca lo "Scoglio Rosso", che davvero ricorda uno scoglio che emerge da un mare verde di boschi.
Le fasce di pareti sono incise da un modesto torrente (senza nome su IGM) caratterizzato da numerose cascate e un maestoso tratto inforrato nella scaglia rosa: è il Fosso dello Scoglio Rosso.

La parte a monte del Fosso è composta da due rami, ciascuno dei quali offre un interessante percorso torrentistico con caratteristiche diverse: verticale il ramo sinistro, inforrato il ramo destro.

Nome Fosso dello Scoglio Rosso (ramo destro)
Regione Umbria, Valnerina
Centro urbano più vicino Poggiodomo
Dislivello 295 m
Sviluppo 600 m
Verticale massima 16 m
Roccia Scaglia rosa
Difficoltà2
Navetta Se ne può fare a meno. Possibile con fuoristrada.
Esplorazione Tratto superiore: ???
Tratto inferiore: Michele Angileri, Tullio Dobosz; 1 ottobre 1995

 

Descrizione dettagliata: immettere il codice di accesso  
Cliccate qui per acquistare un codice di accesso
Cosa trovate nella descrizione dettagliata della gola

Ricordi

Come dicevo nella pagina relativa al ramo sinistro, il Fosso dello Scoglio Rosso è probabilmente il canyon più esplorato e meno ripetuto di tutta la Valnerina.
A riprova di ciò c'è il fatto che io stesso ne ho percorso il ramo destro soltanto nel 2016, 21 anni dopo averne esplorato il ramo sinistro!
C'è da dire, però, che avere visto, nel corso dell'esplorazione del ramo sinistro, corde fisse industriali arrivare dal ramo destro, segno inequivocabile che questo era stato percorso da gente priva di attrezzature speleo-alpinistiche, mi aveva fatto pensare che questo fosse davvero poco interessante.

21 anni dopo, venire smentito dai fatti è stato ... un piacere! :-)

Copyright © 2002- Michele Angileri. All rights reserved.