canyon exploring with Michele Angileri

Torrente Saracena (Valle della Canna)

Nella parte più settentrionale della costa tirrenica calabrese, tra le piccole pianure alle foci dei fiumi Lao e Noce, troviamo montagne calcaree che si innalzano ripide alle spalle dei paesi di Scalea e Praia a Mare. La natura carsica del terreno fa sì che i torrenti siano normalmente asciutti (ma soggetti a piene furiose in caso di forti precipitazioni). Talvolta questi torrenti scorrono nettamente incisi nella roccia, attraversando gole e forre aspre e belle.
E' il caso del Torrente Saracena, che offre al torrentista una discesa lunga, faticosa e appagante, che richiede numerose calate e numerosissime disarrampicate.

Nome Torrente Saracena (Valle della Canna)
Regione Alto tirreno calabrese
Centro urbano più vicino S. Nicola Arcella
Dislivello 410 m
Sviluppo 2 km
Verticale massima 13 m
Roccia calcare
Difficoltà3-4
Navetta Possibile.
Esplorazione Michele Angileri, Giuseppe Antonini, Pasquale Larocca, Paola Santinelli; 6 gennaio 2005

 

Descrizione dettagliata: immettere il codice di accesso  
Cliccate qui per acquistare un codice di accesso
Cosa trovate nella descrizione dettagliata della gola

Ricordi

Quando esplorai la gola mi sembrò facile (certamente era più facile di quello che ci aspettavamo dato il dislivello e la ripidità). Ma quando 8 anni più tardi volli ripetere in solitaria la discesa ne ricavai un'impressione nettamente diversa.
Davvero non ricordavo quasi nulla della gola. In quegli 8 anni, inoltre, il torrente non era mai stato disceso, e le placchette sui pochi ancoraggi che avevamo messo erano tutte arrugginite, da sostituire. La discesa si rivelò impegnativa quasi come un'esplorazione, e usai quasi tutti gli spit che avevo con me.
Inoltre, a differenza della discesa esplorativa, stavolta c'erano anche un paio di vasche e mi toccò indossare la muta (che prudentemente avevo portato).

Morale: non sottovalutare il Saracena!

Copyright © 2002- Michele Angileri. All rights reserved.