canyon exploring with Michele Angileri

Rio Secco

Siamo nella valle del Turano, molto vicino ai Balzi di Grotti. Anche qui affiora il conglomerato dei Balzi, roccia particolarmente adatta alla genesi di forre, per cui ... ecco la forra del Rio Secco!
Ironia del nome, la forra è tutt'altro che secca! Troviamo qui una lunga successione di vasche talvolta profonde anche in piena estate. Ovviamente conviene percorrere la forra fintanto che c'e' quel minimo di scorrimento che mantiene pulita l'acqua ...

A metà gola il Rio Secco riceve le acque del Fosso del Canalone. Anche quest'ultimo costituisce un interessante percorso di torrentismo (rispetto al Rio Secco è meno verticale e più inforrato). I due percorsi hanno in comune la bella parte finale.

Nome Rio Secco
Regione Lazio, Valle del Turano
Centro urbano più vicino Magnalardo (Rieti)
Dislivello 170 m
Sviluppo 1700 m
Verticale massima 16 m
Roccia conglomerato
Difficoltà4
Navetta No
Esplorazione Michele Angileri e Renato Donati; 4 ottobre 2003

 

Descrizione dettagliata: immettere il codice di accesso  
Cliccate qui per acquistare un codice di accesso
Cosa trovate nella descrizione dettagliata della gola

Ricordi

Esplorammo il Rio Secco in autunno, prima che le piogge riattivassero lo scorrimento. Le vasche erano piene lo stesso, piene di acqua putrida! (accidenti a quel cretino che ha chiamato Rio Secco un posto così!). Cercammo di evitare di bagnarci, talvolta con qualche acrobazia, talaltra aggirando. Giungemmo alla confluenza, rendendoci conto che anche il Fosso del Canalone aveva la propria forra.

E poi giunse il momento del bagno inevitabile ... Beh, fu bello!

Copyright © 2002- Michele Angileri. All rights reserved.