canyon exploring with Michele Angileri

Forra del Poio

Le montagne adiacenti al paese di Poggiodomo presentano fasce di pareti di scaglia rosa circondate da boschi verdeggianti. In queste rocce particolari possono aversi le condizioni giuste per la genesi di forre impressionanti quanto inattese, come quella in cui scorre il torrente Poio. Purtroppo, però, la forra del Poio è anche brevissima: per meno di 100 m un anonimo e ripido vallone boscoso si trasforma bruscamente in uno splendido abisso tra rocce contorte che quasi nascondono il cielo e poi, altrettanto bruscamente, torna un anonimo vallone boscoso, esattamente come prima.

Nome Forra del Poio
Regione Umbria, Valnerina
Centro urbano più vicino Poggiodomo
Dislivello 220 m
Sviluppo 900 m
Verticale massima 5 m
Roccia Scaglia rosa
Difficoltà2
Navetta Possibile
Esplorazione Michele Angileri, Andrea Pucci; 16 giugno 2013

 

Descrizione dettagliata: immettere il codice di accesso  
Cliccate qui per acquistare un codice di accesso
Cosa trovate nella descrizione dettagliata della gola

Ricordi

Anche qui, come già al Fosso dello Scoglio Rosso, trovammo una corda industriale, fissata sull'ultima cascata della forra. Evidentemente qualcuno privo di conoscenze speleo-alpinistiche era giunto fin qui dal basso: è possibile infatti risalire la cascata in arrampicata. Forse si tratta delle stesse persone che già avevano raggiunto, 18 anni prima, la forra dello Scoglio Rosso, o forse no: la corda era poco concrezionata e mi dava l'idea di essere rimasta lí non più di qualche anno.

Copyright © 2002- Michele Angileri. All rights reserved.