canyon exploring with Michele Angileri

Torrente Pizzinno

Il torrente Pizzinno confluisce nel fiume Noce quando questo è a pochissimi chilometri dal mare. Il torrente è alimentato da copiose sorgenti carsiche, che gli conferiscono una portata idrica abbondante anche in estate. Nel suo percorso verso il Noce, il Pizzinno attraversa una breve e stretta forra, dove l'acqua crea pericolosi vortici e cascate impossibili da scendere sotto il getto. Il punto più stretto della forra, già di per sé splendido, è abbellito ulteriormente da un arco di roccia quasi impossibile da fotografare, per via degli spruzzi della cascata sovrastante.

Un itinerario bello e breve, da affrontare con prudenza ed esperienza.

Nome Torrente Pizzinno
Regione Calabria, alto Tirreno calabrese
Centro urbano più vicino Tòrtora
Dislivello 70 m
Sviluppo 400 m
Verticale massima 15 m
Roccia calcare
Difficoltà6 (estate)
Navetta No
Esplorazione Michele Angileri, Andrea Monaco, Gaetano Peluso; 6 ottobre 2001

 

Descrizione dettagliata: immettere il codice di accesso  
Cliccate qui per acquistare un codice di accesso
Cosa trovate nella descrizione dettagliata della gola

Ricordi

Ero stanco per l'esplorazione del Canale dell'Arma fatta il giorno prima ... Non mi fidavo delle mie forze, non mi fidavo di quel torrente dalla portata così grande. In cima alla prima cascata dico a Gaetano e Andrea: andate voi, non me la sento. E loro vanno, scendono la cascata mentre io rimango lì a pensare. Ma pochi minuti dopo mi sento chiamare da Gaetano ... "Dopo la prima cascata si può comodamente uscire a sinistra, perché non vieni a vedere"? E così vado, e finisce che l'esplorazione la facciamo in tre!

Copyright © 2002- Michele Angileri. All rights reserved.