canyon exploring with Michele Angileri

Acqua Paradiso

La natura carsica del massiccio del Matese fa sì che molti dei valloni che ne solcano i fianchi siano percorsi dall'acqua solo di rado. Qualcuno di questi è comunque interessante sotto il profilo torrentistico, perché si sviluppa in un ambiente particolarmente roccioso e selvaggio e perché presenta numerose cascate da scendere con la corda.

Uno di questi è il vallone dell'Acqua Paradiso.

Nome Acqua Paradiso
Regione Campania, Monti del Matese
Centro urbano più vicino Cusano Mutri
Dislivello 300 m
Sviluppo 600 m
Verticale massima 55 m
Roccia Calcare
Difficoltà5
Navetta Possibile
Esplorazione Michele Angileri, Paolo Bracale, Giorgio Ecker, Patricia Mallia, Giuseppe Martino, Enrica Paoloni; 13 ottobre 2018

 

Descrizione dettagliata: immettere il codice di accesso  
Cliccate qui per acquistare un codice di accesso
Cosa trovate nella descrizione dettagliata della gola

Ricordi

Il nome Acqua Paradiso mi fa pensare che nel recente passato qui l'acqua scorresse sempre. A monte della gola ci sono in effetti delle sorgenti, ma sono captate, e forse è per questo che oggi il torrente è quasi sempre asciutto.
Un'altra captazione, distrutta dalle piene, si trova a metà della gola. È abbastanza recente, perché la tubazione che portava l'acqua a valle è in PVC (pezzi di tubo si trovano sparpagliati in tutta la seconda parte della gola). Chi si è sobbarcato il costo e la fatica di stendere una tubazione per centinaia di metri dentro una gola piena di cascate lo ha fatto per prendere la preziosa acqua, che però noi nella gola proprio non l'abbiamo vista ...

Foto e video by Michele Angileri e Giorgio Ecker

Copyright © 2002- Michele Angileri. All rights reserved.