canyon exploring with Michele Angileri

Torrente CÓllora - ramo sinistro (Valle di Scino)

Il ramo principale del torrente CÓllora offre una discesa caratterizza da innumerevoli vasche, cascate, forre, in un ambiente meraviglioso e spettacolare.

Nome Torrente CÓllora - ramo sinistro (Valle di Scino)
Regione Molise, Monti del Matese
Centro urbano pi¨ vicino Roccamandolfi
Dislivello 260 m
Sviluppo 2 km
Verticale massima 30 m
Roccia Calcare
DifficoltÓ6
Navetta Possibile
Esplorazione Maurizio Biondi, Valerio Carlin, Giorgio Ecker, Annamaria Pinotti, Roberto Recchioni, Romy Siegl e altri; 15 aprile 2000

 

Descrizione dettagliata: immettere il codice di accesso  
Cliccate qui per acquistare un codice di accesso
Cosa trovate nella descrizione dettagliata della gola

Ricordi

La discesa del ramo sinistro del CÓllora fu una splendida avventura solitaria che inizi˛ (come sempre) a casa, guardando le carte e le foto satellitari per capire da dove entrare e come tornare alla macchina una volta terminata la discesa. Poi, molto dopo, il giorno giusto: la sveglia, le ore di macchina trascorse guidando e ascoltando musica, con una sosta per il panino e un'altra per la benzina. Quindi, finalmente, l'inizio della discesa (e sono le 13:30, Roccamandolfi Ŕ lontano da casa), le vasche di acqua smeraldina, i tuffi, i passi attenti sulle rocce scivolose, le cascate, la scelta della linea di discesa e dell'ancoraggio, i boschi, la roccia, la forra, ... e ancora, vasche, tuffi e cascate in una successione di pura, maestosa bellezza, senza parole, discorsi, senza pensieri che non siano rivolti alle rocce scivolose, alla scelta delle inquadrature per le foto, al tentativo di portare a casa quante pi¨ immagini possibile di tale bellezza ...

Poi, al momento giusto, eccomi alla fine, o meglio all'inizio di un'altra parte dell'avventura: il ritorno alla macchina su un sentiero non verificato, del quale non ho notizie. E poi, un paio d'ore dopo, eccomi di nuovo in viaggio, con la luna piena e le montagne nella luce del tramonto.

Copyright © 2002- Michele Angileri. All rights reserved.